domenica 2 dicembre 2018

su Orbetellani, facciamolo prima!

Da decenni ormai è tradizione anticipare le feste con le vetrine ritualmente già addobbate quando non abbiamo ancora neppure sfogliato il calendario alla pagina "dicembre".
Ovunque nel mondo, ad ogni latitudine. Soprattutto nei luoghi e nelle città dove la voce turismo non è così aliena all'economia generale.
Ma a Orbetello no. L'adorabile proverbiale indolenza di noi lagunari si fa notare particolarmente quando si tratta di armarsi di palle, fili e lucine ed addobbare le vetrine dei negozi e delle attività. Specie in centro. 
Non ci si scapicolla, diciamo così. Ci si nasconde un po' dietro questa "tradizione" dell'8 dicembre, e spesso si finisce con l'andare persino un po' oltre. Un po' troppo oltre. Con le vetrine in foggia Gustatus per settimane e settimane, coi grappoli d'uva che uno ormai si immagina mosci come le palle del mi' nonno e le bocce di novello che tanto novello non dev'esserlo mica più, pora stella.
Col risultato che ormai sembra di vivere in due realtà parallele: quella dei centri commerciali e della grande distribuzione (ed in tempi più recenti dell'e-commerce) ma anche, appunto, quella di tutte le città a vocazione turistica del globo, da Rio de Janerio a Firenze, da Londra a Bangkok, dove il Natale scintilla a massimo fulgore, senza crucci di risparmio eco-energetico già dall'ormai fatidico appuntamento del Black Friday (ma anche da prima! Già all'indomani di Halloween) ed il bel corso di Orbetello dove invece spesso si sente tirare in ballo questa o quella tradizione religiosa, come se un'attività commerciale fosse la cantina della nonna Cesira dove ci si ritrova per giocare a tombola, come se il salotto buono, il cuore pulsante della città (il centro, appunto) fosse una questione privata, intima, di vocazione confessionale, a giustificazione del fatto che, nonostante a novembre non ci sia esattamente da fare a spintoni per entrare nei negozi, non si trovi il modo di aggeggiare le vetrine in modo che l'intero centro storico sembri più caldo ed accogliente per tutti, almeno dal primo weekend di dicembre. Come se non ci fosse una piccola, velata, non scritta responsabilità nell'occupare uno spazio nel "biglietto da visita" del paese, peraltro con quella che dovrebbe essere una delle parti più gradevoli e creative del possedere un'attività: l'abbellimento, il window displaying.
Chi scrive non ha questa grande esperienza come operatore commerciale nel proprio curriculum, che comunque di sti tempi va benissimo pure taroccato. Però poi uno si chiede: ma questi grandi nomi del franchising, le grandi catene, i grandi brand nazionali ed internazionali che possono contare su uffici marketing micidiali e costosissimi, perchè addobbano così in anticipo? Non ti viene il sospetto che se lo fanno loro allora potrebbe significare che proprio male alla salute non fa?
E bada bene, qui non si parla di luminarie nelle vie e nelle piazze che sono di competenza di istituzioni ed enti, e a loro arbitrio, bensì  proprio di vetrine. Di privatissime vetrine. Vetrine private in un pubblico, pubblicissimo contesto.
Come se fosse così complicato chiedersi perchè uno dovrebbe preferire agli addobbatissimi, luminosi, festosi centri commerciali, pure più caldi perchè al riparo dai capricci meteo tipici della stagione e, diciamocelo, pure un po' più economici, il corso d'Orbetello coi grappoli d'uva mosci. 
Quando il gioco si fa (più) duro i duri cominciano a giocare. Non a spolverare le bottiglie di novello che languono lì da settimane.
Su, orbetellani! Guardate come siete carini nelle foto qui sotto che vi abbiamo scattato qualche tempo fa: guarda come sembra tutto più allegro e festoso.
E invitante.
Buone feste.

come VOI la vedete..

Roberto Catani

Claudio Parente

Matteo Valeri

Veronica Pietrantoni

Stefania Bondoni

Alessandro Grilli

Michele Diano

Michele Bavassano
Pubblica i tuoi scatti di Orbetello su
e tagga @orbetellove su Instagram

50 sfumature di Marilù

Per noi l'appuntamento con le pubblicazioni di Marilù Mengoni
è un must.
Siamo all'ennesima. E in questa ottava tappa di un percorso che
ha come fil rouge il benessere psicofisico (Psicoalimentazione), 
stavolta sotto i riflettori c'è
la dieta Budwig, dal nome della farmacista tedesca e del suo
regime alimentare, in ambito Kousmine, incentrato sul consumo regolare
di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali, in particolare quello linolenico.
E nello specifico, ciò che di questo regime alimentare consumiamo al mattino, 
per iniziare la giornata col piede giusto e in modo assolutamente
salutare.
Non una, non due, bensì cinquanta soluzioni per farlo.
E' proprio così infatti che si chiama il libro di Mengoni:
50 sfumature di Budwig.
"Si tratta veramente e propriamente di forma e benessere che passano
da un'accellerazione del metabolismo che, grazie agli Omega 3, influisce non poco anche sull'aspetto emotivo, di soluzioni che non prevedono picchi glicemici, particolarmente indicati perciò per vulnerabilità annesse, che oltre a garantire un prolungato senso di sazietà, vanno appunto ad influire beneficamente proprio sull'umore" ci racconta la dottoressa, "oltre al benessere".
"Sono 50 ricette: due originali delle rispettive creatrici dei regimi Budwig e Kousmine, e le altre 48 così ripartite: 12 per stagione a partire da 4 proposte classiche, una particolarmente indicata in ambito sportivo, tre per ambiti particolari come ad esempio in presenza di problematiche correlate a diabete, stipsi, artrosi etc, 2 liquide, perciò da bere e perfette da portare con noi, e due salate, da spalmare". Per tutti gusti e tutte le esigenze, con la dottoressa Mengoni che fra l'altro ci informa sulle proprietà di tutti, ma proprio tutti gli ingredienti tirati in ballo.
"Si tratta di star bene in base alla trinità della salute: alimentazione, attività fisica e riposo (il sonno) e, ultimo ma di sicuro non in ordine di importanza, l'aspetto emozionale, senza dimenticare che in nome di nulla di tutto questo si può trascurare l'importanza, la vitalità direi, di vivere in perfetta armonia con l'ambiente". 
Un percorso altisonante e dalle prerogative altisonanti e importantissime, lungo il quale però Marilù ci accompagna con la sua consueta capacità di rendere la fruizione e la lettura estremamente coinvolgenti, chiarissime, appassionanti.

Per presentare il suo nuovo libro al pubblico che a volte è quello più difficile, quello della propria città natale, Marilù ha innanzitutto fissato un luogo e una data (Auditurium, domenica 9 dicembre 17:30)
per una conferenza-degustazione, con tanto di brevi tutorial di preparazione, 
a favore dell'efficacia e della riuscita della quale ha deciso di avvalersi della complicità di personaggi che noi qui nella nostra città conosciamo bene:
Luciana Caponi della storica erboristeria Tasso Barbasso per gli ingredienti ad hoc, di Maurizio Andreuccetti per la suggestione dell'impiattamento, diciamo così, con le delizie del suo NumeroDue Concept Store e dell'altrettanto storica Libreria Bastogi con i volumi di questa nuova avventura di Marilù
Dottoressa Marilù Mengoni Facebook

la tua pagina Facebook vale.

Possiamo occuparci della pagina Facebook del tuo shop o
della tua attività con la stessa puntualità ed efficacia con cui
ci occupiamo della nostra.
Molte volte si possiede una pagina Facebook, che è
uno strumento pubblicitario efficacissimo in tempi
di e-commerce, ma non si ha il tempo, la costanza o
gli strumenti per aggiornarla.
Possiamo farlo noi per te. Ogni singolo giorno.
Cosìcchè poi tu possa condividerla, sponsorizzarla, renderla vitale
ed efficiacissima.
Vuoi sapere come? Contattaci.
Molti lo hanno già fatto.

winter glimpses..

all photos:


domenica 11 novembre 2018

Autocarrozzeria Albiati & C


telematizzata e certificata Max Meyer
Orbetello, via Mussi 8
(piccolo centro commerciale La Spiaggetta)
tel 0564 862084

domenica 21 ottobre 2018

gira la ruota..

Sergio Taccioli

Mario Regina

Enrico Grascelli

Alessandra Lamarra

Alessandro Cantore

Luciano Salvatore



Ambulatorio Vet "Le Palme"

il tuo pet ha bisogno del dottore?
Ambuatorio Le Palme
Dr.sse Cristiana Nardini, Martina Marioni, Claudia Segato
Via Volontari del Sangue 5G  Orbetello (GR)
tel 0564 862843  333 2342773 (8:30/22:00)
Aperto mattina e pomeriggio
tranne Mercoledì e Sabato (solo mattina)
veterinarialepalme@gmail.com
Segui "Le Palme"su